Quanto dura l'acqua calda nello scaldabagno

in
Quanto dura l'acqua calda nello scaldabagno

come evitare docce fredde

I consigli del tecnico: quanto dura l’ acqua calda nello scaldabagno?

Lo scaldabagno è uno degli elettrodomestici più usato nelle case degli italiani, oltre ad essere uno di quelli che incide maggiormente sulla bolletta energetica. Proprio per queste ragioni è fondamentale utilizzare lo scaldabagno in modo consapevole, evitando sprechi che potrebbero essere evitati con i giusti accorgimenti.

In questo articolo vogliamo svelarti alcuni trucchi per evitare di consumare eccessivamente utilizzando il tuo impianto. Vedremo quanto dura l’acqua calda nello scaldabagno e quanto tempo va tenuto acceso. Ti forniremo tutti gli strumenti per poter fare un uso intelligente di questo elettrodomestico.

Per fortuna, ci sono alcuni accorgimenti da seguire che permettono di ottimizzare i consumi e in questo articolo te li sveleremo tutti.

Come risparmiare con lo scaldabagno? Imparando a conoscerlo!

Il funzionamento dello scaldabagno è sostanzialmente molto semplice. Una resistenza riscalda l’acqua nel serbatoio fino al raggiungimento della temperatura desiderata, grazie ad un termostato. La temperatura massima che l’acqua può raggiungere è di 100°, mentre il tempo che ci mette per raggiungere questo punto varia a seconda di alcuni fattori, come il posto in cui si vive e il periodo dell’anno in cui ci si trova.

Ci sono dei trucchi per rendersi conto se l’utilizzo che si sta facendo dello scaldabagno è quello corretto o meno. Se si notano aumenti ambigui delle spese in bolletta, è probabile che vi sia una dispersione termica tra l’acqua riscaldata e l’ambiente esterno. E allora come rimediare? Il fattore principale è il tempo di accensione dello scaldabagno, bisogna spegnerlo quando non è più necessario il suo utilizzo e accenderlo solo quando serve per riscaldare l’acqua utile, ma vediamo in modo più approfondito alcuni consigli su come risparmiare acqua calda nello scaldabagno.

Ottimizzare i consumi dello scaldabagno in 7 semplici mosse e avere più acqua calda nello scaldabagno

Lo scaldabagno, come tutti gli altri elettrodomestici, se non è utilizzato nel modo corretto può far schizzare alle stelle i consumi energetici. Molte persone non sanno come utilizzarlo, se tenerlo sempre acceso, spegnerlo all’occorrenza, dove posizionarlo e che temperatura massima impostare. Innanzitutto, è necessario capire quanto dura l’acqua calda nello scaldabagno. Il tempo in media è due o tre ore in base alla capacità di contenuto dell’apparecchio, oltre questo tempo è logico immaginare che se il dispositivo viene tenuto acceso (ad esempio per tutta la giornata) è uno spreco inutile di energia, perché la resistenza e il termostato si trovano a lavorare costantemente.

Se vuoi abbattere i consumi dello scaldabagno al minimo facendo un favore anche all’ambiente, e avere più acqua calda nello scaldabagno puoi seguire questi sette suggerimenti che ti permetteranno di utilizzare il tuo apparecchio nel modo corretto:

  • Scegli un apparecchio della giusta dimensione: è importante decidere quale scaldabagno acquistare e di quali dimensioni, in base alle proprie esigenze. È importante ricordare che più l’elettrodomestico è grande, maggiori saranno le risorse impiegate.
  • Sistema lo scaldabagno in posizione strategica: la sua collocazione deve essere sempre vicina a dove dovrà essere utilizzato, quindi lavatrice, vasca e rubinetti, in quanto, durante il passaggio nei tubi, l’acqua disperde calore, per cui è bene accorciarne la distanza. È necessario, inoltre, evitare di posizionare l’elettrodomestico vicino a pareti fredde e umide o vicino a finestre, al fine di evitare la dispersione termica e avere più acqua calda nello scaldabagno
  • Imposta il termostato a seconda delle esigenze: per evitare sprechi di energia imposta la temperatura intorno ai 50° nei mesi invernali e 40° in quelli estivi.
  • Non sprecare acqua: lo scaldabagno consuma in base alla quantità di acqua utilizzata. Per abbattere i costi ed assumere un comportamento eco-friendly, è necessario utilizzare l’acqua in modo intelligente, per esempio preferendo la doccia al bagno.
  • Usa i riduttori di flusso: fissare i riduttori di flusso per gestire meglio il getto d’acqua in uscita, in questo modo è possibile salvare il 40% dell’acqua calda.
  • Installa un interruttore a tempo: è un interruttore da posizionare direttamente sulla presa di corrente, spegne lo scaldabagno quando non viene utilizzato, ma assicura acqua calda nelle ore prescelte.
  • Esegui la manutenzione all’impianto: è essenziale porre particolare attenzione alla manutenzione dello scaldabagno, in quanto, spesso accade che si crei un accumulo di calcare sulla resistenza che provoca molti disagi, quali l’aumento del tempo per riscaldare l’acqua e i costi in bolletta più elevati. In questi casi è necessario chiamare tempestivamente un tecnico per risolvere il problema.

La soluzione affidabile per la manutenzione dello scaldabagno

In questa guida abbiamo spiegato come utilizzare lo scaldabagno in modo corretto. Abbiamo esaminato, nello specifico, come fare per ridurre gli sprechi e quanto dura l’acqua calda nello scaldabagno. Ti abbiamo fornito anche dei consigli su come avere una resa migliore in termini di consumi in bolletta e prestazioni.

Per fare in modo che il tuo apparecchio duri più a lungo è fondamentale pianificare interventi di manutenzione ordinaria dello scaldabagno e conoscerne tutte le regole per vivere in sicurezza. In caso di perdite o diminuzione di produzione di acqua sanitaria, chiedi aiuto a dei tecnici specializzati. Se ti trovi a Roma puoi rivolgerti a Rinnai Totus Caldaie, forniamo un’assistenza completa e costante per assicurarti sempre ottime prestazioni, inoltre, i nostri operatori sono disponibili 7 giorni no stop per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Il tuo scaldabagno inizia a fare i capricci per esempio accendendosi e spegnendosi di continuo? Se stai pensando di sostituirlo, puoi approfittare delle detrazioni fiscali, tramite la ristrutturazione edilizia con la CILA, e ottenere quello più tecnologico e funzionale per le tue esigenze, scegliendo tra i vari modelli con interfaccia touch-screen, sistema anticalcare e prova tenuta certifica impianto.

Compila il modulo di contatto sul nostro sito e richiedi tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scegli lo scaldabagno più adatto alle tue esigenze e approfitta subito dell’incentivo! All’assistenza e all’installazione ci pensiamo noi!